L’essenzialità è un processo di sottrazione che si apprende soltanto con la saggezza della maturità. Essere giovani e minimalisti è una contraddizione in termini. Quando sei giovane hai troppa energia da controllare, non riesci a convogliarla, la disperdi inevitabilmente. È quello che succede tra maestro e allievo nelle arti marziali: chi credi abbia la meglio tra un giovane gigante apprendista e un vecchio piccolo maestro? La perdita delle forza viene ampiamente sopperita dall’affinamento del gesto, dalla sua efficacia. Io aspiro a diventare saggio e minimalista, ma sono cosciente di essere ancora felicemente lontano da quel risultato.

 
 
see also:
 
 
C.F.

Qualcuno sta dando del vecchio a qualcuno.......

Qualcuno è fuori strada.

 
 
 
luca

...ed è pure vero che se non si è oggi giovani ed energici non si potrà mai un giorno essere saggi e minimalisti... l'essenzialità è il momento finale delle tappe di un apprendista...

anche io aspiro a diventare saggio e minimalista ma anche il mio è una sentiero ancora lungo... sicuramente ci arriverai prima tu ;D

 
 
 
leave a comment

 
 
back